newsletter

home / Archivio / Fascicolo / La Valutazione di Impatto Sociale (VIS) degli Enti del Terzo Settore ed i rapporti con le Pubbliche ..

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


La Valutazione di Impatto Sociale (VIS) degli Enti del Terzo Settore ed i rapporti con le Pubbliche Amministrazioni

Enrico Sorano, Professore di Economia aziendale presso l’Università degli Studi di Torino – Federico Moine, Dottore commercialista e Revisore legale

L’intervento illustra la valutazione di impatto sociale nel campo del Terzo Settore, nonché i rapporti degli Enti del Terzo Settore con le Pubbliche Amministrazioni. In tale contesto, gli autori – dopo aver illustrato il quadro normativo di riferimento – forniscono ampia definizione della fattispecie in analisi, delineando il processo volto a misurare l’impatto sociale.

Parole chiave: Terzo Settore – impatto sociale – Pubbliche Amministrazioni.

Social Impact Assessment (VIS) of Third Sector Entities and relations with Public Administrations

The paper illustrates the social impact assessment in the field of the Third Sector, as well as the relationships of the Third Sector Entities with the Public Administrations. In this context, the authors – after having illustrated the regulatory framework – provide a broad definition of the case, outlining the process aimed at measuring the social impact.

Keywords: Third Sector – social impact – Public Administrations.

La valutazione di impatto sociale nel campo del Terzo settore non può non tenere conto del progetto di riforma della pubblica amministrazione nel­l’am­bito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, in particolare della grande riforma di investimento sulle persone, che mette al centro le competenze per ridisegnare il lavoro pubblico e che si articola in quattro dimensioni chiave:

– Riforma dei meccanismi di selezione del personale della PA in termini di

✓ piattaforma unica per il reclutamento;

✓ pianificazione strategica del capitale umano;

✓ monitoraggio dell’organizzazione e delle performance.

– Semplificazione delle procedure burocratiche per

✓ favorire l’attrazione del PNRR;

✓ rendere più efficace ed efficiente l’azione amministrativa;

✓ ridurre tempi e costi per cittadini e imprese.

– Sviluppo all’interno della PA di un capitale umano di eccellenza, anche attraverso la promozione della mobilità interna ed esterna.

– Digitalizzazione dei processi interni e dei servizi della PA attraverso

✓ la reingegnerizzazione delle procedure amministrative;

✓ Lo sviluppo di nuove infrastrutture tecnologiche;

✓ Monitoraggio dell’organizzazione e delle performance.

In particolare il processo di digitalizzazione deve [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio