cantone

home / Archivio / Fascicolo / Il ruolo del mandatario brevettuale

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Il ruolo del mandatario brevettuale

Luciano Bosotti, Consulente in proprietà industriale – Studio Buzzi, Notaro & Antonielli d’Oulx.

L’autore descrive la figura del mandatario brevettuale, figura professionale protetta chiamata a coadiuvare l’inventore nelle procedure di fronte all’Ufficio italiano brevetti e marchi. In particolare, ne viene descritta l’attività espletata nell’iter di conseguimento del titolo di protezione, consistente nella stesura e nel deposito dei documenti brevettuali, nell’atti­vità c.d. di “prosecuzione” – che vede l’instaurazione di un contraddittorio amministrativo – e, infine, nella difesa dei diritti dell’inventore, nonché dai diritti di proprietà altrui. Viene, infine, fatto cenno al ruolo svolto dal mandatario brevettuale nell’ambito del­l’incarico di ausiliario del giudice, evidenziandone le difficoltà.

PAROLE CHIAVE: mandatario brevettuale - conseguimento del brevetto - diritti di proprietÓ intellettuale e industriale

The author describes the figure of the patent agent, a protected professional figure called to assist the inventor in the procedures before the Italian patent and trademark Office. In particular, his activity is described in the process of obtaining the protected patent right, consisting in the drafting and filing of patent documents, in the so-called activity of “prosecution” – in which there is the establishment of an administrative cross-examination – and, finally, in defense of the inventor’s rights, as well as against the property rights of others. Finally, the role played by the patent agent as assistant to the judge is mentioned, highlighting the difficulties.

Keywords: patent agent – achievement of patent – defense of intellectual property right.

La formazione dei soggetti che svolgono questa professione è prevalentemente scientifica: di solito una laurea in ingegneria, chimica o fisica, con collocazione lavorativa in società di consulenza oppure nell’ambito di dipartimenti aziendali. La qualificazione professionale si inquadra in un ordine nazionale e in un ordine europeo (epi), preesistente alla formazione dell’ordine nazionale con l’ammissione a questi ordini legata allo svolgimento di un tirocinio e al superamento di un esame di abilitazione. Pur trattandosi di una professione protetta, nessuno è tenuto a farsi rappresentare da un mandatario: non sussistendo l’obbligo di far riferimento a questa figura, il mandatario svolge quindi un ruolo di consulenza facoltativo, con la missione di cooperare con gli attori dell’innovazione (non solo gli inventori come persone, ma anche – e soprattutto – le organizzazioni di cui questi fanno parte) a tre livelli:

1. stesura e deposito dei documenti brevettuali;

2. attività di prosecuzione, ossia di conseguimento dei titoli di proprietà industriale;

3. difesa dei e dai titoli di proprietà industriale.

Quando si parla dei diritti di proprietà industriale, si pensa di solito ai propri diritti, che si [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


  • Giappichelli Social